Vesna Pavan - Artist Painter Designer - Milano Facebook Twitter YouTube

FUSION

I cicli FUSION e FUSION VOGUE vogliono porre un accento sulla diversità ed il contrasto sito nell'essere umano. L'eterno conflitto tra l'essere e l'apparire, tra consapevolezza ed inconsapevolezza.

La difficoltà e l'impegno quotidiano di voler essere accettati attraverso le leggi della massificazione. Gli stereotipi della società moderna, si confrontano, in un spazio “privato” sottolineato dall'assenza del volto. Un attimo apparentemente calmo ma che grida alla verità dell'essere, esistere, sacra in quanto costruzione del vissuto interiore.

Le donne da me rappresentate sono donne comuni trasformate in icone, con i loro segreti, sentimenti, desideri, fragilità, costrizioni, forza e vitalità.

L'assenza del volto, metafora del mondo interiore invita lo spettatore ad una introspezione, invitando al contempo chi le ammira a passare oltre, a cercare, indagare attraverso dettagli mono e policromatici a ricostruire il loro volto. Il tratto nero, schizzato, “fumettato”, è l'esaltazione autentica della fisicità del soggetto raffigurato, lo smalto regala la vitalità, l'emozione del soggetto al momento del ritratto.

...Vesna Pavan usa la sua arte per condividere uno stato d'animo. La ricchezza del suo immaginario visivo le consente di esercitare al meglio le sue indubbie capacità segniche e pittoriche, caratterizzate da una serie di segni distintivi che rendono la sua cifra stilistica immediatamente riconoscibile... (Paolo Levi)

….Se il filo storico che collega le icone muliebri della Pavan con la tradizione dei grandi illustratori di “Vogue”, “L'Officiel” o “Harper's Bazaar”, da Dana Gibson a Erte e Bakst, da Poiret a Lepape, per arrivare, più recentemente, a René Gruau, Antonio Lopez, Patrick Nagel, con il primo e l'ultimo ad avere forse esercitato i maggiori influssi sul gusto della nostra, sembra essere solido e consapevole, va anche detto che queste eroine sono considerabili come parenti evolute di quei modelli, più emancipate e indipendenti, pensate prevalentemente per un nuovo pubblico femminile che dovrebbe riconoscere ed emulare la loro sicurezza di esistere come persone, perfettamente calate nella contemporaneità, e non semplici oggetti da ammirare in virtù della loro doppia avvenenza combinata, di corpo e di involucro. (Vittorio Sgarbi)

Basi fotografiche in collaborazione con Emanuel Van Holsten.

Vesna Pavan - Artist Painter Designer - Milano - vesnapavan@gmail.com

 
 
 
 
condividi su: 
Share Share Share Share Share Share Share Share Share Share