Vesna Pavan - Artist Painter Designer - Milano Facebook Twitter YouTube

ICONE D’OLTREOCEANO

Recensione critica a cura di SABRINA FALZONE

Eccentriche e disinibite, giovani e impertinenti, procaci e voluttuose, le figure femminili scandagliate da Vesna Pavan appaiono inverosimilmente moderne, portatrici di una vitalità fondamentalmente epicurea. I loro tratti distinti e sicuri, il segno rapido e volitivo, l’aspetto conturbante e il look alla moda, caratterizzano un nuovo modello di bellezza attuale, indissolubilmente fondata sull’apparenza e sull’alterazione dell’immagine naturale, in un sottile dialogo tra veritas e artificium.

La singolare sequenza di volti pesantemente truccati e di corpi seminudi viene audacemente trasfigurata mediante una stilizzazione ardita, nel compendio temerario del gesto. Siamo di fronte ad una sintesi segnica che coniuga il linearismo sperimentale d’Occidente non soltanto con l’Art Déco, ma anche con la simbologia nipponica e con le tradizionali semplificazioni tipiche delle stampe giapponesi.

Influenze rilevanti nella ricerca artistica di Vesna Pavan si rintracciano nella piena acquisizione dei motivi pittorici dell’arte statunitense del XX secolo, a partire dalla Pop Art. Andy Warhol costituisce un esempio lampante di questo orientamento espressivo della Pavan che, ad un primo approccio visivo, riecheggia una forma d’arte esplicitamente d’oltreoceano.

Le suggestioni warholiane si ravvisano non soltanto nell’impiego di colori forti e vivaci, ma anche nella manipolazione sperimentale dell’imago. Come quella del maestro di Pittsburgh, l’arte di Vesna muove una provocazione non dissimulata, legata all’incombenza del consumismo nella società contemporanea. Lo stile grafico dell’autrice recupera tutta la tradizione fumettistica del Novecento: in particolare, vengono riportate alla luce le tipiche labbra purpuree e seducenti e le estrose anatomie delle vamp. Sono essenze femminili di edonistica sembianza, associate allo stereotipo della femme fatale. Icone di bellezza contemporanea, queste affascinanti creature, frutto dell’immaginario artistico di Pavan, celebrano con toni salaci e con piglio ironico il trionfo dell’individualismo femminile.

Le donne pneumatiche dell’art designer originaria di Spilimbergo sono, tuttavia, private di uno sguardo – l’introspezione dell’essere umano sul mondo -, fragili marionette del teatro capitalista, impotenti come manichini che prima o poi cadranno nell’oblio. I lavori di Vesna Pavan mettono a fuoco un quadro esistenziale molto delicato, che indaga in profondità la crisi d’identità della donna d’oggi e la perdita di sé tra i meandri dell’effimero, in favore di una ricerca puramente estetica. Donne senza un volto né una fisionomia propri, sono immagini standardizzate aderenti ai canoni di bellezza corrente, che offrono una caduca percezione dell’immagine di sé, sia pur connotata o – per così dire – mascherata da un tratto fluente e deciso; muliebri figure apparentemente solide indossano le vesti dell’emancipazione sociale, evocatrici di un erotismo sobrio e al tempo stesso sedizioso.

I corpi rappresentati acquistano una leggerezza inaspettata, scaturita dall’incisività del segno e da un accurato studio del movimento. Dotate di un vivace assetto dinamico, le pin up di Pavan posano maliziosamente per l’esibizione dei loro avvenenti corpi, irriverenti involucri della loro anima. La femminilità, regina di virtù ancestrali, viene indagata con ansietà interpretativa, perpetuata nel solipsismo odierno ed omaggiata da formidabili contrasti cromatici. Rosso, nero e bianco, in Pavan posseggono il monopolio espressivo nella ricerca dell’universo femminile, magnificamente sospeso nell’afflato levantino.

Design, moda, make-up e tecnologia si contaminano l’un l’altra nello stile fotopittorico di Vesna: è il “Fusion” la corrente artistica di matrice post-moderna che qui viene sublimata attraverso la novità tecnico-esecutiva.

Le imprimiture corvine su forex conferiscono alla sua produzione un tocco avanguardistico che determina un nuovo orientamento espressivo sul panorama artistico europeo, un modo rivoluzionario di concepire l’arte, non facilmente comprensibile dalla massa, che decreta Vesna Pavan come un’artista fuori dai soliti cliché.

Vesna Pavan - Artist Painter Designer - Milano - vesnapavan@gmail.com

 
 
 
 
condividi su: 
Share Share Share Share Share Share Share Share Share Share